Serie TV- I Soprano

Avevo sentito tanto parlare di questa serie, per non parlare poi del suo finale…

La scorsa settimana, su Sky Atlantic, è finita la serie “I Soprano”, che dire: ci sono rimasta male, peggio di quanto credevo. Avevo sentito parlare di questa fine “assurda”, ma non me l’aspettavo così. Ma procediamo con ordine.

La serie, composta da 6 stagioni (dal 1999 al 2007) racconta le vicende del boss Tony Soprano, appartenente alla mafia italoamericana del New Jersey. Tony è soggetto ad attacchi di panico, infatti nel corso della prima puntata si sente male mentre si trova in piscina con le anatre, e questo lo porterà a “frequentare” lo studio della Dott.sa Melfi. Nelle sedute vengono affrontati sia problemi personali (rapporti con la madre, la moglie, i figli, amanti) ma anche i “problemi lavorativi” (infatti, la dottoressa che è tenuta al segreto professionale, spesso si pone dei dubbi etici-morali, anche se Tony nei suoi racconti non scende troppo nei dettagli).

Nel corso delle serie scappa a diversi attentati (la madre lo vuole uccidere, suo zio Junior gli spara e lo manda in coma per diverso tempo in cui vive una vita parallela (inizio ultima stagione)); uccide lui stesso diverse persone fino ad arrivare ad uccidere, soffocandolo a seguito di un incidente avuto rientrando da New York, anche suo cugino Christopher Montisanti (che però lo tratta come se ci fosse un legame zio/nipote, forse per la differenza di età). Sempre nel corso dell’ultima serie vengono uccisi anche i collaboratori più stretti di Tony, quali Bobby Baccanale (che nel corso delle serie è divenuto cognato, sposando la sorella Janice) e Silvio Dante (interpretato la Steven Van Zandt, ovvero Little Steven, musicista di Bruce Springsteen). Sempre nell’ultima stagione e sempre a proposito di assassinii, viene “fatto fuori” Phil Leotardo, divenuto nel corso delle stagioni il “rivale” di Tony (diviene cioè il boss della famiglia Lupertazzi di New York),

Tornando al finale, nel corso di una cena in famiglia in un ristorante (non proprio tutta la famiglia, in quanto la figlia non è ancora arrivata) si aggira un misterioso “Man in Members Only Jacket” (come recitano i titoli di coda), Tony guarda di fronte a sé, quando le immagini e la musica s’interrompono di colpo e lo schermo diviene nero per 10-15 secondi prima che i titoli finali inizino a scorrere.

 

Ecco, io mi chiedo cosa significa. L’hanno ucciso? Magari proprio quel misterioso personaggio?! E’ stato pensato come un finale aperto? (A parte che James Gandolfini ci ha lasciati circa tre anni fa…). Odio questo tipo di fine…

Questa seria, nonostante l’orrendo e indegno finale, ha ricevuto tutti i principali premi televisivi . diventando una serie culto. Tutto è raccontato con un realismo d’immagini e una crudezza di linguaggio decisamente fuori dai canoni televisivi classici – tematiche legate all’adulterio, alla violenza, al sesso, profanando luoghi comuni e tabù televisivi, attirando su di sé anche pesanti critiche e dure prese di posizione.

Nel cast figurano principalmente attori italoamericani e in particolare sono stati scelti attori che avevano già avuto ruoli, anche marginali, in film di genere gangster come Quei bravi ragazzi di Scorsese.

Veniamo ai protagonisti.

Protagonista indiscusso di questa serie è Tony Soprano, interpretato da James Gandolfini (anche se all’inizio Chase aveva pensato a Ray Liotta, proprio per dare continuità a Quei bravi ragazzi: Liotta, in seguito, venne contattato anche per il ruolo di Ralph Cifaretto). Tony, marito infedele, è sposato con Carmela (interpretata Edie Falco), con la quale ha avuto i due figli Meadow (Jamie-Lynn Sigler) ed Anthony Jr. (Robert Iler). Vive a Newark, nel New Jersey.

I protagonisti del mondo mafioso in cui vive e “lavora” sono invece: il suo consigliere e grande amico Silvio Dante (Steve Van Zandt); Paulie Gualtieri (Tony Sirico), Sal “Big Pussy” Bonpensiero (Vincent Pastore), il nipote/cugino Christopher Moltisanti (Michael Imperioli), Bobby Baccalieri (Steve Schirripa), Vito Spatafore (Joseph R. Gannascoli), Patsy Parisi (Dan Grimaldi), ma soprattutto suo zio Corrado Junior Soprano (Dominic Chianese, attore che possiamo trovare ne Il padrino – Parte II). Assieme alla psicologa Jennifer Melfi (Lorraine Bracco), completano il cast “amico”: la sorella di Tony,Janice (Aida Turturro), un’altra sorella, Barbara, che compare meno frequentemente; la fidanzata di Chris, Adriana La Cerva (Drea de Matteo); il cuoco ristoratore Artie Bucco (John Ventimiglia) e sua moglie Charmaine (Kathrine Narducci), la madre di Tony, Livia (Nancy Marchand).
Per quanto riguarda i “rivali” possiamo citare: Johnny “Sack” Sacramoni (Vincent Curratola), Carmine Lupertazzi Jr. (Ray Abruzzo), Phil Leotardo (Frank Vincent).

Che altro posso dire?! Bella serie, avvincente; peccato il finale!

isoprano

Annunci

Informazioni su La Fatina e il suo mondo

Piccole riflessioni sul mondo che mi circonda e su ciò che mi accade
Questa voce è stata pubblicata in Serie TV. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...